Notizie e comunicati

#Comunicati   sabato 5 gennaio 2019
Scudetto Under 13 ai Daemons Cernusco!

Daemons Cernusco, Campioni d'Italia Under 13
Come da tradizione, la prima copertina dello Youth Bowl spetta agli Under 13, che oggi a Firenze hanno dato vita ad incontri bellissimi e combattuti, segno che il livello tecnico del nostro football sta crescendo e che gi a meno di 13 anni gli italiani sono in grado di esprimere un ottimo gioco. Dopo le semifinali della mattina, che hanno visto la netta e meritata vittoria dei Giaguari contro la Legio XIII (46 a 18) e dei Daemons contro i Campioni dItalia uscenti Seamen (39 a 6), alle 13:00 hanno avuto inizio le finali per lassegnazione dei primi tre posti in classifica e, appunto, dello scudetto 2018.

Giaguari vs Daemons si apre nel segno di quelli che erano stati i mattatori dei match precedenti: Luigi Porciello per i torinesi e Christian Cachilli per i lombardi, devastanti sia in attacco che in difesa. E proprio Cachilli a rompere linerzia del match, involandosi in touchdown con una lunga corsa, ben assistito dai compagni di squadra. Il tentativo di trasformazione non riesce e il punteggio si sblocca ma resta sullo 0-6. Nel drive successivo, con i Giaguari in attacco, sempre Cachilli si rende prima protagonista di un sanguinoso intercetto ai danni del QB giallo-nero e poi di una nuova segnatura su corsa. La try non riesce, ma i Daemons raddoppiano il vantaggio: 0-12. Passano pochissimi minuti e Cachilli intercetta di nuovo lovale, impedendo qualunque reazione offensiva degli avversari. Il lancio di oltre 25 yard del QB milanese Filippo Vulpio   su Mattia Agliotti avvicina nuovamente in modo pericoloso i Daemons alla goal line e al tentativo successivo Francesco Re a varcare la endzone per il 18 a 0 Daemons. Quando mancano meno di due minuti allhalf time, arriva il primo break per i Giaguari che, con Paolo Lazzaretto, intercettano il lancio del QB milanese e consentono al proprio attacco di ripartire in posizione favorevolissima. I Giaguari non sbagliano e accorciano le distanze con Federico Brancaleoni. Il tentativo di trasformazione, per, viene intercettato dal solito Cachilli, che si invola direttamente in touchdown per 2 punti preziosi: 6-20 il risultato. Cachilli sempre pi incontenibile e i Giaguari soccombono per la quarta volta sotto i suoi colpi. Si va negli spogliatoi sul 26 a 6 a favore dei Daemons e limpressione che a Torino serva una marcia in pi per tentare di riprendere in mano la partita.

Si ritorna in campo e la musica, per, non cambia. Cachilli segna ancora a pochi minuti dalla ripresa e porta i suoi sul 32 a 6, ipotecando il titolo. Nemmeno il tempo di raccapezzarsi, e Cachilli intercetta nuovamente lovale lanciato dal QB torinese e corre intoccato in endzone. La try da 1 punto va a buon fine e lo score si fissa sul 39 a 6. Per pochi secondi.al drive offensivo successivo dei Daemons, Cachilli segna ancora al primo tentativo. La trasformazione non riesce: 6-45. Stiamo assistendo ad un vero e proprio one-man show, con i giovani Giaguari assolutamente impotenti davanti alla forza fisica e allincredibile valore atletico di Christian Cachilli, che pu contare su una squadra coesa e capace di aprirgli varchi importanti in qualunque zona del campo. Brancaleoni accorcia le distanze per i Giaguari (12-45), che non ci stanno ad abbandonare il campionato senza combattere. Questo, tuttavia, sar il risultato finale e i Daemons si laureano, meritatamente, Campioni dItalia!

MVP Offense: Christian Cachilli (Daemons)
MVP Defense: Paolo Lazzaretti (Giaguari)
MVP Assoluto: Christian Cachilli (Daemons)

Nella combattutissima finalina per il terzo e quarto posto, vittoria Legio XIII sui Seamen. In svantaggio a met partita, la giovane Legio XIII ha ribaltato il risultato alla ripresa grazie a 4 TD personali di Francesco Cacciola, mattatore di giornata per la squadra romana. Partita che si chiude sul 24 a 16 e marinai costretti a scendere dal podio di questo Youth Bowl.

Da sottolineare la bella prestazione anche di tutte le ragazze in campo questoggi: il campionato U13, infatti, si gioca a squadre miste e la quota rosa stata quanto mai protagonista questoggi: un applauso, dunque, a Siria Coldilana, Barbara Flores Calderon (Seamen), Anna Barella (Giaguari) e Andrea Ghidotti (Daemons).